Seven Apples chiude la pista e mette i tavolini

Incrementate le misure di contagio nel locale dopo l'episodio della giovane risultata positiva al Covid

La discoteca Seven Apples di Marina di Pietrasanta che la notte tra l’8 e il 9 agosto ha avuto tra i clienti una ragazza di Pisa risultata positiva al coronavirus, ha comunicato tramite il suo legale, Sandro Guerra, alle autorità locali – Comune, vigili urbani, arma dei carabinieri, polizia di Stato ed Asl – di aver attivato l’implementazione “su base volontaria, di ulteriori misure precauzionali sin da stasera (13 agosto, ndr)”.

Quindi, oltre a confermare la “piena e scrupolosa attuazione dell’ordinanza del 12 agosto del presidente della Regione” e una “completa e accurata sanificazione di tutti gli ambienti con modalità ancor più incisive di quelle sinora adottate”, la discoteca ha deciso che “la zona dedicata al ballo, fronte console, ovverosia la cosiddetta pista, sarà chiusa, e l’intera area occupata da tavoli distanziati. Il ballo, conseguentemente, sarà consentito solo nelle aree ‘private’, per così dire, riservate ai tavoli, nel rispetto delle misure di distanziamento da parte dei clienti obbligati al rispetto delle relative prescrizioni”.

Il personale addetto alla sicurezza, prosegue la lettera dell’avvocato Guerra in rappresentanza di Seven Apples, “è stato ulteriormente sensibilizzato sulla necessità di un’attenta verifica del rispetto delle misure previste dal protocollo, con l’ordine di procedere all’immediata adozione di provvedimenti – che potranno spingersi fino all’allontanamento dal locale dei soggetti interessati – nei casi di acclarata violazione delle regole“.

Per tutta la durata dell’intrattenimento danzante, peraltro, “il responsabile della programmazione musicale rivolgerà al pubblico presente reiterati inviti al rispetto delle prescrizioni imposte dal protocollo e delle altre misure precauzionali implementate”.

La discoteca, conclude il suo legale, “ritiene con ciò di fornire il proprio contributo al contenimento del virus, e resta ovviamente a disposizione nella raccolta di suggerimenti e/o indicazioni che le autorità vorranno fornire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.