Quantcast

I pendolari: “Sui mezzi pubblici ancora troppi viaggiatori senza mascherina”

L'associazione della Toscana Nord Ovest: "Serve un potenziamento dei controlli"

“Maggiori controlli nelle stazioni e sui treni per il corretto uso della mascherina”. È questa la richiesta dell’associazione pendolari Toscana Nord Ovest, che ha nuovamente scritto ai prefetti, Regione e gestori del servizio.

I pendolari ai prefetti: “Controlli su uso mascherine in treni e stazioni”

“A seguito delle continue segnalazioni e dopo aver già scritto una lettera a fine luglio, questa mattina (17 agosto) abbiamo nuovamente scritto ai prefetti, alla Regione e ai gestori del servizio, perché sono troppi gli utenti che continuano a viaggiare sui mezzi pubblici senza indossare correttamente i dispositivi di protezione individuale nonostante l’obbligatorietà prevista dall’ordinanza regionale numero 76″.

“Tenendo conto anche dell’aggressione a danni di un capotreno sulla tratta Montecatini-Lucca – proseguono -, abbiamo richiesto pertanto di: frequenti annunci sonori su tutti i treni regionali e in tutte le stazioni della Toscana sull’obbligatorietà della mascherina a bordo dei mezzi pubblici e sul distanziamento interpersonale di 1 metro da rispettare; frequenti controlli nelle stazioni capoluogo di provincia; potenziamento dei controlli a bordo dei treni regionali sia per il corretto utilizzo dei dispositivi di protezione, sia per la validità del titolo di viaggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.