Quantcast

Grave bambino di 3 anni caduto in piscina: è in rianimazione al Meyer

E' successo in mattinata a Michi, nel comune di Altopascio: il piccolo ha perso conoscenza. E' ricoverato con prognosi riservata

Un bambino di appena tre anni è in gravi condizioni dopo essere caduto nella piscina di una villa in via Corte Marchetti a Michi, nel comune di Altopascio. Il piccolo è sfuggito al controllo dei familiari che hanno affittato un alloggio nella struttura per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Mentre si trovava nel giardino della villa con i parenti, il piccolo si è allontanato ed è caduto in piscina. Non essendo in grado di nuotare, ha rischiato di anneggare ma è stato immediatamente soccorso. I familiari hanno dato l’allarme al 118 che ha attivato i soccorsi. Sono in corso gli accertamenti dei carabinieri per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente. Adesso il piccolo si trova ricoverato nel reparto di rianimazione all’ospedale pediatrico di Firenze e la prognosi è riservata.

L’allarme è stato dato poco dopo mezzogiorno di oggi (21 agosto). Da allora sono ore di grande ansia per una famiglia. Il bambino era senza sensi quando i sanitari dell’ambulanza sono arrivati sul posto pochi minuti dopo l’accaduto. In breve l’elisoccorso Pegaso 3 è atterrato in zona e l’ambulanza ha trasportato il piccolo all’eliambulanza per un trasferimento d’urgenza al pediatrico Meyer di Firenze.

Un soccorso drammatico quello operato dai soccorritori: il piccolo è stato affidato alle cure dei medici del nosocomio fiorentino ed è giudicato in condizioni gravi. I medici si sono infatti riservati la prognosi: il piccolo si trova sotto stretto monitoraggio nel reparto di rianimazione del nosocomio fiorentino.

Ancora in fase di accertamento le circostanze dell’incidente da parte dei carabinieri di Altopascio che sono intervenuti sul posto. Stando ad una prima ricostruzione, il bimbo sarebbe sfuggito ai familiari che lo badavano, avvicinandosi al bordo piscina e cadendo nell’acqua. Una scena terribile di fronte alla famiglia che ha subito soccorso il bambino. Il piccolo però aveva già perso i sensi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.