Carabinieri, salutano Lucca i comandanti Anfuso e Floris foto

Alla guida del reparto opereativo arriva il tenente colonnello Dario Raguso. Comanderà il nucleo investigativo il capitano Maieli

Passaggio di consegne in Cortile degli Svizzeri. Il comandante del reparto operativo dei carabinieri, il tenente colonnello Dario Anfuso e il comandante del nucleo investigativo, il tenente colonnello Paolo Floris lasciano Lucca.

Dopo sette anni alla guida della compagnia di Castelnuovo Garfagnana e cinque anni a Lucca, il comandante Dario Anfuso passerà a dirigere il comando provinciale di Pisa.

“L’esperienza vissuta in questi cinque anni a Lucca, è stata intensa e bellissima e mi ha arricchito sia dal punto di vista professionale che personale – dice Dario Anfuso –. Sono stato affiancato da un reparto capace con il quale abbiamo conseguito notevoli risultati nella lotta alla criminalità”.

Tra le operazioni più importante svolte dal reparto operativo, in sinergia con il nucleo investigativo diretto dal comandante Paolo Floris, l’operazione Eden che riguardava un traffico di droga che veniva smerciata tramite il darknet. Non da meno l’operazione Starlight, le cui indagini riguardavano numerosi furti con spaccata e grazie ad un intenso pedinamento dei sospettati è stato possibile recuperare parte della refurtiva per il valore di 150mila euro.

Altre occasioni, in cui entrambi i reparti si sono distinti per il lavoro svolto, sono state il femminicidio avvenuto a Torre del Lago, l’arresto della banda dei catanesi e l’operazione Trinacria, una delle ultime, svolte nel mese di giugno, che ha portato all’arresto di una banda che assaltava bancomat nella zona di Lucca, Empoli e Pisa.

Il tenente colonnello Paolo Floris, dopo cinque anni a Lucca, passerà al comando di Massa.

“Ricordo ancora il primo giorno che arrivai insieme a mia figlia a Lucca – racconta Paolo Floris – Era il 13 settembre 2014 e ci trovammo subito immersi nella processione per la luminara di Santa Croce. Ricordo anche con piacere la prima edizione di Lucca Comics a cui abbiamo assistito, una manifestazione dalla bellezza unica, con un pubblico giovane e rispettoso. Di fronte a questi due eventi ci siamo subito resi conto di essere in una città dalle peculiarità uniche”.

“Voglio ringraziare gli organi di stampa della città – ha aggiunto Floris – , che hanno sempre svolto il loro lavoro con estrema correttezza e realtà nel riportare le notizie. Difficilmente riusciamo ad avere ottimi rapporti così con la stampa”.

Anche il colonnello Ugo Blasi, si unisce ai ringraziamenti per il saluto dei colleghi.

“Ringrazio i colleghi per il lavoro svolto a Lucca e anche per il supporto che hanno avuto con altri reparti della provincia, è stato un onore lavorare con loro. I risultati intrapresi durante la loro permanenza in città sono sotto gli occhi di tutti e hanno sempre portato avanti il loro lavoro nella maniera più professionale possibile, fin dal primo giorno del loro arrivo – conclude – . Ricordo che per noi i risultati non si concludono con l’arresto, ma con la condanna del reo. I colleghi Floris e Anfuso hanno sempre trasmesso serenità nell’affrontare il lavoro e questo è essenziale per evitare errori che potrebbero ripercuotersi in molte situazioni”.

A sostituire Anfuso al comando del nucleo operativo, sarà il tenente colonnello Dario Ragusa attualmente in forze alla compagnia di Savona. Il capitano Sebastiano Maieli, che fino ad oggi ha comandato la compagnia Rende di Piacenza, sostituirà il tenente colonnello Paolo Floris, al comando del nucleo investigativo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.