Tagliano i cavi elettrici della moto di un candidato foto

Inquietante episodio ai danni di un aspirante consigliere Fdi: "Sono sconcertato"

Un atto inquietante. Sabato sera (12 settembre) Lauro Cima, attualmente candidato al consiglio comunale nelle file di Fdi, tornando a casa ha fatto un’amara scoperta: qualcuno si era introdotto nel garage condominiale asportando letteralmente l’intero manubrio e tagliando i cavi elettrici della sua moto Honda parcheggiata all’interno. Sono state inoltre tolte dalla sella le maniglie posteriori per il passeggero. Cima domani sporgerà denuncia per quanto accaduto.

Ignoti infatti, senza effettuare segni di scasso, sono riusciti ad entrare dal portellone elettrico del garage (probabilmente tenendo d’occhio i movimenti e approfittando di qualcuno che stava uscendo) mettendo in atto un gesto da veri professionisti.

“Ho un’indole pacifica e ottimista – premette il noto tributarista Lauro Cima – ma quanto accaduto sembra proprio un atto contro la mia persona. La moto non e’ nuova e non ha un grandissimo valore e poi che riutilizzo può avere un manubrio con i cavi trinciati? E’ sconcertante che qualcuno si sia introdotto in una proprietà privata per compiere un danno non da poco, visto che adesso e’ materialmente impossibile non solo riutilizzare il mezzo, ma pure spostarlo visto che non c’è più il manubrio. Non mi e’ mai successa prima una cosa del genere e sono fatti che amareggiano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.