Invasione di pulci, un altro caso in Mediavalle

Una cittadina scrive una lettera al sindaco: "Problema igienico sanitario che va risolto"

Dopo Casabasciana, ci sarebbe un altro caso di invasione di pulci in Mediavalle. L’episodio di Bagni di Lucca, che risale a circa un mese fa, era legato ad una tragica vicenda, che ha reso necessaria una disinfestazione e l’intervento delle volontarie dell’Arca della Valle che sono riuscite a salvare la vita ad alcuni gatti in pessime condizioni. Tanta la solidarietà dei cittadini della Valle dimostrata con le donazioni per i mici, che adesso si stanno piano piano riprendendo.

Casabasciana, nella casa abbandonata anche carcasse ed animali denutriti

Il secondo caso, nel giro di poco tempo, interessa il comune di Borgo a Mozzano, con una cittadina che ha chiesto aiuto al sindaco scrivendo una lettera aperta.

“Gentile sindaco – esordisce la cittadina -, le scrivo per una questione che è diventata un problema igienico sanitario. In paese (una frazione del Comune, ndr) c’è una numerosa colonia di gatti proveniente da un’abitazione, con gli animali che lasciano deiezioni, urina in ogni luogo per segnare il territorio e puzza. Ho segnalato più volte il fatto a polizia e Asl, ma per varie ragioni nessuno ha fatto niente”.

“La mia esasperazione ha raggiunto il culmine stamattina – racconta la cittadina – quando uscendo di casa mi sono riempita letteralmente di pulci, la stessa cosa è successa a due operai che dovevano eseguire dei lavori alla mia casa. Ho dovuto acquistare dei prodotti professionali per sanificare tutta la zona ed anche prodotti per la mia persona. Inoltre gli operai non lavoreranno fino a sanificazione avvenuta. Il tutto con un costo per me piuttosto elevato. Le preciso che questa piazza è una sorta di ludoteca per i bambini del paese, dove lasciano i loro giochi, che stamattina ho fatto sanificare. Con la consapevolezza che il momento non è dei migliori, mi rivolgo a lei nella speranza che con la sua autorità possa intervenire per risolvere questo problema che per anni ho tollerato, ma che alla luce di quanto successo oggi deve essere risolto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.