Accoltellato durante una lite, preso l’aggressore

Episodio di sangue in via Coppino a Viareggio: fermato un 40enne

E’ stato sfregiato al volto, con un grosso coltello da cucina, al culmine di una violenta aggressione avvenuta nella notte in via Coppino a Viareggio. Un uomo di origini marocchine di 31 anni, è stato trasportato dall’ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Versilia, dove è stato medicato.

L’allarme è stato dato attorno alle 3,50. L’uomo è stato soccorso con il volto insanguinato e in stato confusionale. Sul posto per gli accertamenti del caso è giunta la polizia. Secondo quanto ricostruito il ferimento del 31enne è avvenuto nel corso di una lite scoppiata in strada a cui hanno partecipato diverse persone, dileguatesi prima dell’arrivo degli agenti.

Grazie ad una testimonianza, tuttavia, gli investigatori sono riusciti a dare un nome e un volto al presunto aggressore, un tunisino di 40 anni, rintracciato qualche tempo dopo in una abitazione in via Bois a Viareggio, dove, secondo l’accusa, si stava preparando alla fuga. Lo straniero è stato fermato con l’accusa di aver procurato una lesione permanente alla vittima, attinto da un fendente che gli ha sfiorato la giugulare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.