Picchia e spedisce all’ospedale l’ex moglie: allontanato

Intervento del commissariato di polizia di Viareggio

Si era rivolta alla polizia perché il marito da cui voleva separarsi non le lasciava tregua e dopo un primo periodo burrascoso sembrava che il procedimento penale avviato nei confronti dell’uomo lo avesse dissuaso a maltrattare ancora la moglie.

Purtroppo però nell’agosto scorso la situazione è di nuovo precipitata, fino a ieri quando l’uomo l’ha picchiata spedendola all’ospedale. Ora il marito violento è stato colpito da un provvedimento di allontanamento dal nucleo familiare, eseguito dagli agenti del commissariato di polizia di Viareggio che hanno svolto l’indagine.

Poco più di un anno fa una giovane donna di origine albanese a causa delle incomprensioni e dei continui litigi con il marito, originario di Camaiore e di 15 anni più anziano, aveva deciso di porre termine a quel logorio continuo che si trascinava ormai da un po’ ed aveva sperato che tutto potesse ricondursi ad una separazione, soprattutto per il bene e la serenità dei due figli.

In realtà le cose erano andate in maniera molto diversa dalle sue aspettative e ben presto la donna si era dovuta rivolgere alle forze dell’ordine. Proprio l’intervento della polizia e l’immediato instaurarsi del procedimento penale avevano probabilmente destato il timore di gravi conseguenze per l’uomo che in breve aveva cambiato completamente atteggiamento e modalità di approccio, al punto da lasciar sperare che, ad una prima fase burrascosa, tutto potesse ricondursi ad una ritrovata normalità con il rientro anche dell’azione giudiziaria già intrapresa.

A fine agosto la situazione è tornata a farsi pericolosa ed ancora una volta si riaffaccia lo spettro di nuove angherie questa volta mistificate da quella violenza più subdola che si nasconde tra i risvolti economici, ma che ben presto sconfina nelle minacce, negli insulti e nelle violenze verbali.

In poco più di un mese l’asticella dei maltrattamenti si è alzata paurosamente e ieri la donna è finita in ospedale vittima dell’ennesima violenza.

Gli operatori della volante sono intervenuti sul posto trovando la donna dolorante. Lui si era già allontanato temendo proprio le conseguenze dell’intervento, ma poi dopo qualche ora si è rifatto vivo davanti all’ospedale dove la donna era stata accompagnata per le cure del caso.

Gli agenti hanno agito applicato il nuovo articolo 384 bis del codice di procedura penale e hanno allontanato d’urgenza il marito maltrattante imponendogli di non avvicinarsi alla donna ed ai luoghi da lei frequentati per alcun motivo.

La misura è attualmente al vaglio dell’autorità giudiziaria che dovrà esprimersi sulla convalida, ma lo strumento normativo permette fin da subito di realizzare un’immediata azione di protezione in una situazione che stava velocemente incanalandosi verso una pericolosa deriva opportunamente interrotta dall’intervento della polizia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.