Incendio all’ex Alce di Fornoli, le analisi dell’Arpat: “Nessuna criticità”

Sono stati prelevati 4 campioni di terreno e due campioni di vegetali a foglia larga

Dopo gli accertamenti svolti per l’incendio sviluppatosi nel comune di Bagni di Lucca, nella frazione di Fornoli, nell’area industriale già occupata dalla azienda Alce, dove erano in corso lavori di dismissione degli impianti ancora esistenti, sono ora disponibili i risultati delle analisi effettuate al laboratorio Arpat. Risultati che sono stati trasmessi al Comune ed alla Asl per le opportune valutazioni.

Fiamme all’ex Alce di Fornoli. I sindaci di Bagni e Borgo: “Chiudete le finestre”

Per valutare i possibili impatti ambientali dei fumi dell’incendio, sulla base delle informazioni assunte durante il sopralluogo e sulla base di verifiche meteo-diffusionali, sono stati prelevati 4 campioni di terreno e due campioni di vegetali a foglia larga nelle zone di massima ricaduta di seguito indicate.

Dati Arpat incendio ex Alce Fornoli

Per quanto riguarda i contaminanti determinati sui terreni si rileva che tutti i valori sono ampiamente al di sotto della concentrazione soglia di contaminazione stabilita per i suoli a destinazione verde pubblico/residenziale.

Dai Arpat incendio ex Alce

Anche i valori rilevati sui vegetali non appaiono presentare criticità ma per questo aspetto si rimanda alla valutazione finale della Asl.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.