Spunta il coltello dopo la lite: nei guai un 32enne

Episodio movimentato domenica a Ponte a Moriano. Denunciato anche un uomo per favoreggiamento

Minacce aggravate e porto abusivo di arma, nei guai un 32enne.

A provocare la denuncia una lite per futili motivi, un leggero urto ad una macchina in sosta, scaturita a Ponte a Moriano per motivi di circolazione stradale nella gornata di domenica.

Al 113 era stato riferito che uno dei due contendenti, dopo essersi allontanato, era tornato con in mano un coltello a serramanico. Le volanti, giunte sul posto hanno calmato gli animi, ma a seguito di perquisizione non hanno trovato alcun coltello. Tuttavia, sentendo i vari testimoni, è emerso che all’arrivo delle volanti con la sirena, un uomo aveva avvicinato il soggetto che impugnava il coltello per farselo consegnare per poi dileguarsi passando tra gli operatori di polizia che cercavano di riportare ordine.

Il testimone che ha notato questa circostanza ieri mattina ha però notato l’uomo che si era impossessato del coltello di cui non conosceva le generalità, e ha richiamato il 113. Le volanti sono arrivate subito sul luogo segnalato, e alla loro vista l’uomo ha subito confessato di aver nascosto il coltello perché non voleva che il ragazzo, di 32 anni, passasse dei guai.

Immediatamente ha consegnato l’arma, che teneva nel cruscotto della propria macchina, agli operatori di polizia ed è stato indagato per favoreggiamento personale e porto abusivo di arma. Mentre il ragazzo è stato denunciato per minacce aggravate e porto abusivo di arma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.