Lite nel bar finisce a coltellate: convalidato l’arresto dell’aggressore

L'accusa è di tentato omicidio pluriaggravato. Per il 55enne disposta la revoca del reddito di cittadinanza

Novità giudiziarie sull’aggressione a colpi di coltello e per futili motivi al bar Il Bocconcino di Monte San Quirico.

Accoltellato in un bar dopo una lite per un cane: è grave. L’aggressore fermato per tentato omicidio

L’aggressore, il 55enne Massimiliano Pasquinelli, arrestato domenica dopo la ricostruzione dei fatti da parte della polizia è ufficialmente accusato di tentato omicidio. Il gip del tribunale di Lucca, infatti, ha convalidato l’arresto e disposto per l’uomo la custodia cautelare in carcere.

L’accusa è di tentato omicidio pluriaggravato dall’uso di un’arma e dai futili motivi. All’uomo, nelle more del giudizio, è stato sospeso il reddito di cittadinanza che percepiva in quanto disoccupato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.