Morto Yves Gérard, studioso del Boccherini e cittadino onorario di Lucca foto

Città in lutto per la scomparsa del musicologo

Lo scorso 6 ottobre è morto a Parigi all’età di 88 anni Yves Gérard, già docente del Conservatorio di Parigi, musicologo di fama internazionale, autore di importanti studi sulla musica francese. Il suo nome resta indissolubilmente legato a quello di Luigi Boccherini, grazie al monumentale catalogo delle opere del musicista lucchese da lui realizzato in oltre dieci anni di lavoro ininterrotto e pubblicato nel 1969. Un’opera che costituisce un modello metodologico insuperato e un riferimento per tutti gli studiosi.

Yves Gerard

Lucca perde un illustre cittadino onorario che ha contribuito a riscoprire e valorizzare la figura di Luigi Boccherini, un musicista che ebbe una enorme fama nell’Europa della fine del Settecento ma che è tornato a fare parte pienamente dei grandi della storia della musica solo dopo la Seconda guerra mondiale – commenta il sindaco Alessandro Tambellini presidente del Centro Studi Luigi Boccherini – il lavoro di Yves Gérard ha dato un contributo fondamentale alla cultura e all’immagine di Lucca nel mondo. Gérard ha arricchito il patrimonio archivistico della città donando la sua collezione di incisioni, microfilm e documenti su Boccherini che oggi sono conservati nella sede del Centro Studi Boccherini divenuto così meta degli studiosi di tutto il mondo. Per questo la perdita di Gérard è particolarmente dolorosa, esprimo ai suoi familiari, agli amici e agli allievi i sensi del più profondo cordoglio”.

Il lavoro di Yves Gérard su Luigi Boccherini, non si è mai esaurito. Dopo la pubblicazione del catalogo, lo studioso ha infatti avviato un paziente lavoro di acquisizione e di analisi delle nuove fonti boccheriniane scovate nelle più diverse biblioteche del mondo: ad animare tale lavoro, la consapevolezza che il catalogo del ’69, pur nella sua imponenza scientifica, era la prima e più importante tappa di un percorso che si annunciava, fin da allora, lungo e tortuoso ma ricco di sorprese. Nell’anno 2005, Yves Gérard entrò a fare parte dalla costituzione del Comitato nazionale per le celebrazioni del bicentenario boccheriniano che dette vita al Centro studi Luigi Boccherini al quale è sempre rimasto legato come coordinatore del comitato scientifico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.