Truffava automobilisti con le false assicurazioni, nei guai una 20enne

Individuata dalla polizia stradale dopo un controllo in Valle del Serchio

Truffava ignari automobilisti facendo loro stipulare assicurazioni via web ma si intascava il denaro senza provvedere alla copertura assicurativa richiesta.

Una giovane donna di 20 anni residente a Napoli è finita nei guai dopo una delicata indagine della polizia stradale di Bagni di Lucca che ha ricostruito il raggiro dopo aver fermato ad un posto di controllo a Turrite Cava, in Valle del Serchio, un automobilista con una assicurazione falsa.

Secondo l’accusa, la giovane, simulano la titolarità di agenzia assicurativa, operava sul web stipulando polizze assicurative fittizie e intascando i relativi importi da ignari clienti. Gli stessi pensavano di essere in regola con il pagamento dell’assicurazione sull’autovettura ma in realtà il veicolo non era coperto.

Gli accertamenti sul certificato assicurativo di un’autovettura Alfa Romeo Gt hanno subito fatto dubitare sulla genuinità della copertura assicurativa.

Non potendo fare accertamenti specifici i poliziotti sequestravano l’autovettura mentre il conducente, un quarantanovenne di origine sudamericana residente a Lucca, si era giustificato riferendo di aver pagato stipulato una polizza su internet, attraverso un pagamento di 227 euro con una carta ricaricabile.

Dopo gli accertamenti del personale del distaccamento di Bagni di Lucca, è stata identificata e denunciata la truffatrice, una giovane ventenne residente a Napoli che appunto stipulava contratti assicurativi ad un prezzo stracciato e trasmetteva ad inconsapevoli contraenti una documentazione assicurativa in formato pdf che però è risultata essere non genuina e non idonea a certificare l’effettiva copertura assicurativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.