Viareggio, due pusher finiscono in manette

Uno spacciatore preso al quartiere Apuania, l'altro in pineta

Nuovo blitz antidroga a Viareggio.

La scorsa notte i carabinieri, in abiti civili, sono riusciti ad arrestare due spacciatori.

A finire in manette per primo è stato un 50enne di origine marocchina, notato dai militari in una zona al quartiere Apuania.

Dopo averne seguito gli spostamenti, i militari della compagnia di Viareggio, diretti dal neomaggiore Edoardo Cetola, hanno fatto scattare il controllo e lo hanno fermato.

Sottoposto a perquisizione il pusher è stato trovato in possesso di 6 dosi di cocaina, per un peso complessivo di circa 3,5 grammi, e 120 euro in banconote di vario taglio occultati nell’elastico dei pantaloni, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

A questo punto, l’uomo è stato condotto in caserma, arrestato, e dopo l’udienza di convalida al tribunale di Lucca è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria due volte al giorno.

Il secondo arresto è invece avvenuto in pineta, dove i carabinieri hanno fermato un 29enne di origine marocchina che è risultato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Lucca poichè ritenuto responsabile del reato di spaccio di cocaina, commesso a Viareggio e Lido di Camaiore nel periodo tra luglio 2019 ed agosto 2020. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.