Occupa una casa con altri tre e aggredisce la polizia

In manette un 33enne, guai per gli altri stranieri trovati nell'abitazione

Occupavano un’abitazione abbandonata, usandola come giaciglio per la notte. Sono stati scoperti così, nel quartiere della Darsena di Viareggio, quattro stranieri di origine magrebina.

Alle prime ore di ieri mattina (21 ottobre), poliziotti della Squadra anticrimine e dell’ufficio immigrazione del commissariato di Viareggio sono andati a controllare. Alla vista degli agenti uno dei giovani controllati, R.S. 33 anni, tunisino con regolare permesso di soggiorno, residente a Cremona, ha dato immediatamente in escandescenza aggredendo uno degli agenti che ha riportato lievi contusioni.

Per questo motivo è stato tratto in arresto per i reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e sarà condotto in tribunale a Lucca per la convalida della misura.

All’esito del controllo anche un’altra persona, M.M., 40 anni, di origine marocchina, è stato tratto in arresto perché è risultato essere rientrato in Italia dopo esserne stato espulso in seguito a provvedimento del gennaio 2020. Anche lui sarà condotto innanzi al tribunale di Lucca per il giudizio di convalida.

Tutti e quattro i giovani sono stati infine denunciati per l’invasione di edificio riscontrata all’atto del controllo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.