Positivo un altro operatore alla Rsa Pierotti di Coreglia

Il sindaco Remaschi fa il bilancio della situazione nella struttura e guarda al futuro: "Garantire un ristoro a chi è costretto a chiudere"

C’è un nuovo positivo alla Rsa Pierotti di Coreglia Antelminelli. Si tratta di un operatore della struttura. Inoltre si è aggravata la situazione clinica di uno degli ospiti, un 90enne con problemi respiratori.

Il bilancio lo ha fatto oggi (25 ottobre) il sindaco Marco Remaschi che sta monitorando quotidianamente la situazione: “L’Asl si sta preoccupando di fare i test e i tamponi necessari – dice il sindaco – Io come sindaco sono a disposizione per dare il supporto massimo ai pazienti e agli operatori in raccordo con l’azienda sanitaria. È un momento difficile, che dobbiamo vivere con la certezza che ciascuno di noi deve fare la propria parte seguendo le regole, comprese quelle del nuovo decreto. Bisogna fare la massima attenzione perché non possiamo fermarci e dobbiamo garantire la migliore convivenza possibile con questo virus, garantendo l’economia e l’attività scolastica”.

“Mi auguro – conclude – che il governo prenda decisioni di ristoro verso tutte quelle attività che vengono sospese per garantire i posti di lavoro e le attività economiche. Deve essere garantito un aspetto di dignità per la vivibilità rispetto al lavoro e alla professione che fa affinché questo paese possa riprendere a camminare e a garantire le prospettive di crescita di cui oggi abbiamo davvero bisogno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.