Quantcast

Insulti sessisti alle agenti di polizia municipale, la Città delle Donne: “Inaccettabile”

L'associazione dopo le polemiche: "Il mondo è cambiato, alcuni piccoli uomini di questa città se ne rendano conto e si scusino"

Insulti sessisti alle agenti della polizia municipale di Lucca, parla la Città delle Donne.

“A poche settimane dalla copertina della prestigiosa rivista That’s Italia che titola Lucca Città delle Donne – dice la presidentesse dell’associazione, Daniela Grossi oggi ci risvegliamo con una città che va sulle cronache nazionali per offese ed insulti sessisti a delle agenti di polizia municipale nell’esercizio delle loro funzioni, a cui va tutta la nostra solidarietà e vicinanza. Insulti che la nostra associazione condanna decisamente e che non trovano giustificazione alcuna, se non in una purtroppo ancora diffusa cultura di umiliazione della donna, specie se svolge attività un tempo di esclusiva pertinenza degli uomini”.

“Fossero intervenuti degli agenti di polizia municipale – dicono ancora dall’associazione – avrebbero ricevuto gli stessi epiteti? Non crediamo proprio. Probabilmente chi li ha pronunciati sarebbe rimasto zitto ed avrebbe anche obbedito, mugugnando magari, ma certamente non gli avrebbe rivolto quelle parole. 
Ebbene, ieri il mondo ha dimostrato che i tempi sono cambiati, che una donna può diventare vicepresidente del paese occidentale più potente, è ora che anche alcuni piccoli uomini di questa città se ne rendano conto. E magari si scusino ufficialmente, sarebbe già un primo ed importante passo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.