Coronavirus, 257 nuovi contagiati e sei decessi in Lucchesia

Non si arresta la crescita dei tamponi positivi in provincia. In regione salgono i ricoverati, praticamente stabili le terapie intensive

Coronavirus, 257 casi in Lucchesia e altri sei decessi. È questo il quadro di giornata del contagio da Covid-19 in provincia.

I casi sono 122 nella Piana di Lucca (Altopascio 9, Capannori 36, Lucca 63, Montecarlo 4, Pescaglia 6, Porcari 4), 29 in Valle del Serchio (Bagni di Lucca 2, Barga 3, Borgo a Mozzano 5,  Castelnuovo Garfagnana 2, Castiglione di Garfagnana 1, Coreglia Antelminelli 6, Fabbriche di Vergemoli 1, Gallicano 3, Pieve Fosciana 3, San Romano  Garfagnana 1, Vagli di Sotto 1, Villa Collemandina 1), 106 in Versilia (Camaiore 21, Forte dei Marmi 4, Massarosa 23, Pietrasanta 14, Seravezza 8,  Stazzema 2, Viareggio 34).

In Toscana sono 69920 i casi di positività al coronavirus, 2507 in più rispetto a ieri (2.036 identificati in corso di tracciamento e 471 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,5% e raggiungono quota 20319 (29,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.259.794, 17821 in più rispetto a ieri. Sono 9.150 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 27,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1659 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi.

Gli attualmente positivi sono oggi 47900, +3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1874 (50 in più rispetto a ieri), di cui 246 in terapia intensiva (4 in più).

All’ospedale di Lucca sono 103 i ricoverati, di cui 13 in terapia intensiva. All’ospedale Versilia 76 i ricoverati, di cui 9 in terapia intensiva.

registrano 53 nuovi decessi: 29 uomini e 24 donne con un’età media di 81,8 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 16 a Firenze, 1 a Prato, 4 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 6 a Lucca, 6 a Pisa, 2 a Livorno, 5 a Arezzo, 8 a Siena, 3 a Grosseto.

I deceduti in provincia sono una donna di 82 anni di Lucca, cinque uomini di 83, 67, 72, 67 e 74 anni della Versilia.

La donna deceduta è l’82enne Giorgia Giannasi di Molazzana.

L’età media dei 2507 casi odierni è di 48 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

Sono 20488 i casi complessivi ad oggi a Firenze (626 in più rispetto a ieri), 6030 a Prato (170 in più), 5735 a Pistoia (207 in più), 3721 a Massa (51 in più), 6585 a Lucca (257 in più), 9.753 a Pisa (640 in più), 5.050 a Livorno (159 in più), 6.832 ad Arezzo (210 in più), 2.958 a Siena (85 in più), 2.213 a Grosseto (102 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 1003 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 1107 nella Nord Ovest, 397 nella Sud est.

Complessivamente, 46026 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.536 in più rispetto a ieri, più 3,5%).
Sono 40112 (1343 in più rispetto a ieri, più 3,5%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 14350, Nord Ovest 15433, Sud Est 10329)

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1874 (50 in più rispetto a ieri, più 2,7%), 246 in terapia intensiva (4 in più rispetto a ieri, più 1,7%).

Le persone complessivamente guarite sono 20319 (868 in più rispetto a ieri, più 4,5%): 1308 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 19011 (868 in più rispetto a ieri, più 4,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Sono 1701 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 623 a Firenze, 91 a Prato, 127 a Pistoia, 219 a Massa Carrara, 188 a Lucca, 156 a Pisa, 108 a Livorno, 95 ad Arezzo, 45 a Siena, 32 a Grosseto, 17 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.