“Dammi i soldi sennò svelo a tutti la tua vita privata”: in carcere per estorsione

La vittima, un giovane viareggino, si è rivolta ai carabinieri e all'appuntamento il taglieggiatore ha trovato i militari

Un’estorsione in piena regola, vittima un giovane di Viareggio, ma all’appuntamento ha trovato i carabinieri ed è finito in manette.

Ieri (10 novembre), nel pomeriggio, i militari dell’arma hanno arrestato un 31enne orginario della Romania che, nello scorso mese di ottobre, aveva preso di mira un 30enne viareggino chiedendogli riupetutamente soldi e minacciandolo che, se non gli avesse dati, non solo gli avrebbe fatto del male ma avrebbe anche raccontato in giro fatti della sua vita privata.

La vittima inzialmente gli aveva dato 2mila euro, ma l’estorsore, che non si era accontentato, aveva chiesto altro denaro, e a questo punto il giovane viareggino si è rivolto ai carabinieri denunciando i fatti.

Il piano è andato a buon fine: i militari lo hanno fatto accordare con l’estorsore per fissare un incontro e consegnare i soldi, questa volta 800 euro, ma all’appuntamento ci sono andati i carabinieri.

L’estorsore, finito in manette, si trova ora in carcere a Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.