Nuovo attacco di lupi in Valle: sbranato un capriolo in un terreno

La segnalazione di un veterinario di Filecchio: "La presenza del lupo sta diventando sempre più problematica"

Nuovo attacco di lupi in Valle del Serchio. Questa volta, i lupi hanno preso di mira un terreno di proprietà di un veterinario di Filecchio, Paolo Stefani, che si è ritrovato una carcassa di capriolo vicino a casa.

Camporgiano, nuovo attacco dei lupi: sbranate tre pecore e un montone

“Esattamente in un terreno di mia proprietà è stato trovato questo macabro reperto di una carcassa di capriolo maschio completamente scarnificata dai lupi che sono arrivati ormai a bussare alle porte di casa – denuncia il veterinario con un post -. Quel terreno lo utilizzo come pascolo per le mie pecore e sono letteralmente terrorizzato all’idea di trovare le mie adorate pecorelle ridotte in quel modo”.

“Sono un innamorato della natura e di tutti i suoi equilibri – prosegue  – e se inizialmente ero felice di sapere del ritorno del lupo in Appennino, adesso la sua presenza sta diventando sempre più problematica per quanto riguarda la convivenza con l’uomo e con le attività che questo svolge da millenni. Ricordiamoci che la nostra bella campagna toscana è così perché è stata sapientemente coltivata e pascolata da tempo immemore dai nostri predecessori. Un ritorno alla barbarie sarebbe una grave perdita culturale ed un rinnegare le nostre origini contadine”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.