“Ucciso dal Bolsonaro di Capannori”, offese su un tronco d’albero tagliato contro Del Ghingaro

Il sindaco di Viareggio: "Vi passo la mia commiserazione per questi vigliacchi"

“Ucciso dal Bolsonaro di Capannori”. Ancora offese nei confronti di Giorgio Del Ghingaro, dopo quelle apparse sul viale dei Tigli poche settimane fa.

Questa frase, scritta su un foglio, lasciato, da ignoti, su un tronco, arriva all’indomani della spiegazione data dal sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro sugli alberi malati in piazza d’Azeglio che sono stati dovuti tagliare per motivi di sicurezza.

“La cosa bella a Viareggio è che c’è anche chi riesce ad offenderti perchè hai fatto tagliare un albero certificato malato e pericoloso  che avrebbe potuto cadere addosso anche a chi ti ha offeso – commenta il primo cittadino -. Vi passo la mia commiserazione per questi vigliacchi”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.