Quantcast

Frana sul Brennero, Fantozzi e Giannoni (Fdi): “Mettiamolo in sicurezza una volta per tutte”

I consiglieri presenteranno un’interrogazione alla Regione Toscana e alla Provincia di Lucca

“Presenteremo due interrogazioni alla Regione Toscana e alla Provincia di Lucca affinché si attivino con Anas per ottenere, nel più breve tempo possibile, il ripristino della strada statale del Brennero a Borgo a Mozzano, all’altezza della fontana di Chifenti”. Così il vicecapogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio regionale, Vittorio Fantozzi, ed il consigliere provinciale di Lucca, Riccardo Giannoni (Fdi) secondo i quali “l’interruzione della viabilità comporterà pesanti disagi per i residenti e per le imprese”.

“La strada statale 12 del Brennero – scrivono – presentava due tratti a senso unico alternato, uno di questi nelle scorse ore ha ceduto verso il fiume Serchio, la criticità già emersa ad ottobre adesso si è aggravata compromettendo la viabilità verso la Mediavalle e la Garfagnana. A questo punto il grosso del traffico si sposterà sulla strada provinciale Lodovica e sulla strada regionale 445 della Garfagnana, arterie che a loro volta non si trovano affatto in ottime condizioni. Sulla statale del Brennero – proseguono Fantozzi e Giannoni – c’è, comunque, bisogno di un intervento strutturale che la metta in sicurezza una volta per tutte. Regione e Stato devono agire prontamente anche per un miglioramento generale di tale arteria, vitale per l’economia della provincia di Lucca”.

La viabilità della provincia di Lucca è interessata anche da altre criticità come la frana che ha interrotto la strada che collega Pieve Santo Stefano a Mutigliano – ricorda il consigliere regionale Vittorio Fantozzi – Si tratta di un grosso smottamento che ha portato via parte della carreggiata su tre tornanti di via Fontana a Pieve Santo Stefano. Comune e Provincia di Lucca devono attivarsi per cercare di limitare i gravi disagi a cui i cittadini andranno incontro. Serve capire di quante risorse c’è bisogno per ripristinare la strada, si interessi l’assessorato regionale alle Infrastrutture e ai trasporti per poter attingere a fondi regionali”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.