Quantcast

Ladro seriale incastrato dalle telecamere finisce in cella dopo i colpi in alberghi di Lido di Camaiore

L'uomo era stato immortalato con una mano fasciata

Ladro seriale in manette a Lido di Camaiore.

Ad arrestarlo sono stati i carabinieri, al culmine di un’attività investigativa, dopo che lo stesso aveva messo a segno una serie di colpo in due alberghi della Versilia, ai danni di alcuni dipendenti, utilizzando anche le carte di credito rubate.

L’arrestato, un 50enne originario della Tunisia, nello scorso mese di ottobre, si era intrdotto in due alberghi di Lido di Camaiore e aveva rovistato negli armadietti dei dipendenti, all’interno degli spogliatoi, rubando soldi, carte di credito e anche cellulari. Con i bancomat rubati aveva anche effettuato diversi prelievi.

I militari dell’Arma, dopo le denunce presentate dai derubati, hanno iniziato a indagare, acquisendo sia le testimonianze che le immagini delle telecamere di videosorveglianza degli hotel e degli sportelli bancomat dove il ladro era stato immortalato con una mano fasciata.  La conferma della sua identità dal pronto soccorso, dove qualche giorno prima l’uomo era stato visitato per un infortunio alla mano e per questo gli era stata applicata una fasciatura. Il 50enne è anche stato riconosciuto da un testimone, che lo aveva visto negli spogliatoi di un albergo.

Il bottino dei furti è due smartphone, un tablet, 150 euro in contanti e circa mille e 400 euro prelevati in più circostanze

Acquisite le prove, e informata la procura di Lucca, l’autorità giudiziaria ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’uomo, tra l’altro già arrestato dopo un furto all’ospedale di Massa, dove aveva anche procurato lesioni a una guardia giurata e a un cacabiniere, che ora si trova in cella a San Giorgio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.