Quantcast

Covid-19, muore il fondatore dell’associazione Noi e il terzo mondo, Roberto Bagneschi

È scomparso a 66 anni. Lunedì i funerali a Colle di Compito

Muore di Covid a 66 anni Roberto Bagneschi, fondatore e promotore dell’associazione Noi e il terzo mondo di Castelvecchio di Compito.

“Purtroppo il Covid19 – dicono dall’associazione -si è impossessato del suo organismo aggravando i problemi di salute preesistenti e dopo una lunga lotta ci ha lasciato nella mattina del 23 dsicembre. Lascia l’amatissima nipotina Vera, i figli, Beatrice e Tommaso e la moglie Loredana. Lo vogliamo ricordare per la sua continua e inarrestabile attività di beneficenza rivolta alle persone bisognose dell’Africa ed in particolare del Rwanda dove si era recato diverse volte (persino in viaggio di nozze) nella missione lucchese di Nyarurema (fondata dal compianto don Bucchianeri), per far visita alla sua amica e compaesana, la missionaria Carla Frediani, per la quale da allora in poi Roberto diventò il suo braccio in Italia”.

“Con impegno ed energia inarrestabili – prosegue il ricorso – in men che no si dica, Roberto riuscì a coinvolgere i suoi tanti amici e il gruppo giovani parrocchiale di Castelvecchio per concretizzare il suo progetto: fondare un’associazione di volontariato internazionale, la nostra, che dopo quasi 40 anni è ancora attiva nella raccolta fondi a sostegno dell’opera ed eredità di Carla in Africa, tra le quali, la costruzione e il supporto delle scuole dell’infanzia e primaria dei molti bambini con famiglie in difficoltà a causa del genocidio rwandese“.

“Nel ricordarlo, con sincero affetto – conclude la nota – vogliamo ringraziare la famiglia di Roberto, che ha deciso di devolvere le offerte in sua memoria alla nostra associazione, che resterà sempre anche la sua associazione”.

La cerimonia di esequie avrà luogo lunedì (28 dicembre) alle 10 nella chiesa parrocchiale di Colle di Compito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.