Quantcast

Emergenza neve, disagi ovunque: strade chiuse e 5mila abitazioni senza energia elettrica foto

In azione in tutto il territorio mezzi spalaneve e spargisale. La Provincia: "Uscire di casa solo in caso di necessità e urgenza"

Come da previsioni meteo con allerta arancio, la neve è caduta copiosa su gran parte del territorio montano e collinare della nostra provincia. I mezzi spalaneve e spargisale della Provincia di Lucca sono in funzione da questa notte, in particolare in Garfagnana, Mediavalle e in Valdarni.

E si inizia a fare un primo bilancio della situazione. Alla Protezione civile dell’ente sono state segnalate alcune piante cadute sulle strade provinciali (48 Villa Collemandina, 16 di San Romano e 43 di Monteperpoli) ma senza problemi per la circolazione stradale. Sulla provinciale 32 di Pescaglia, invece, la strada è temporaneamente interrotta proprio per un’alberatura che sta bloccando la circolazione in località La Prada. L’intervento di rimozione è in corso.

nevicata 6 gennaio 2021

Intorno alle 14 è stata chiusa al transito anche la strada provinciale 16 di San Romano in Garfagnana, salendo poco prima dell’abitato del paese di San Romano. Sono intervenuti i cantonieri della Provincia di Lucca e le ditte specializzate per rimuovere i rami dalla sede stradale che rimarrà chiusa fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Chiusa anche via di Pizzorna da Matraia alta. L’accesso è garantito solo ai residenti della frazione.

via di Pizzorna neve strada chiusa

Tempesta di neve, disagi in Pizzorna: un residente al lavoro con trattore e motosega

Ha continuato per ore a nevicare dall’altezza di Valdottavo in su, con la neve più copiosa man mano che si sale di altitudine. In pianura la neve caduta per alcuni minuti non ha attaccato al suolo e al momento si è trasformata in pioggia.

Oltre ai mezzi della Provincia attivi sulle strade provinciali, sono in funzione anche mezzi dell’Anas per rendere percorribile la statale 12 del Brennero.

Tanti gli interventi anche per i vigili del fuoco con il distaccamento di Castelnuovo Garfagnana che è stato rinforzato da altre due squadre. Interventi per auto uscite fuori strada, alberi caduti, anche nella Piana di Lucca, e per alleggerimento di tetti dalla neve soprattutto in zona Casone di Profecchia e Col d’Arciana. Squadre dei pompieri sono dovute intervenire anche in Lucchesia per la caduta di alberi sulla sede stradale. La zona più critica è quella della Brancoleria, ma interventi si sono registrati anche nella zona di Chiatri, del monte Quiesa e in Versilia.

Dopo l’emergenza dei giorni scorsi si sono anche ripresentati problemi di alimentazione elettrica in alcune zone della Garfagnana dove Enel sta intervenendo per ripristinare l’elettricità. Ci sono circa 5mila case rimaste senza energia elettrica ed Enel è impegnata a risolvere i disagi provocati da guasti dovuti al maltempo e alla caduta di alberi sulle linee.

Nello specifico in provincia sono andate in tilt ben 5.502 utenze della energia elettrica e in particolare a: Bagni di Lucca 784, Barga 106, Borgo a Mozzano 197, Camaiore 10, Capannori 20, Careggine 532, Castelnuovo di Garfagnana 125, Castiglione di Garfagnana 376, Fosciandora 26, Gallicano 412, Molazzana 341, Pescaglia 618, Pieve Fosciana 42, San Romano in Garfagnana 101, Vagli Sotto 135, Villa Collemandina 962, Fabbriche di Vergemoli 666, Sillano Giuncugnano 49.

Risulta interrotta oltre alla SP16 di San Romano anche  la SP56 della Valfegana.

Vista la situazione meteo, perlatro già annunciata ieri, anche la Provincia raccomanda ai cittadini di non muoversi di casa se non per motivi di necessità, di lavoro e di salute. Soprattutto nelle aree del territorio dove ha nevicato in abbondanza.

Oggi – come da disposizioni governative sull’emergenza covid – il territorio nazionale è comunque zona rossa , quindi con precise disposizioni che limitano gli spostamenti e le uscite dalle proprie abitazioni.

I danni maggiori – che hanno costretto all’interruzione di alcune viabilità, alcune risolte altre non ancora – riguardano le numerose e diffuse cadute di alberi e alberature. I vigili del fuoco sono intervenuti a più riprese per venire in soccorso degli enti locali sia su viabilità comunali che provinciali.
Tante le interruzioni elettriche diffuse sul territorio. A fine mattinata erano segnalate circa 4000 utenze senza corrente elettrica. Più della metà tra i comuni della Mediavalle, Bagni di Lucca (1004) e Borgo a Mozzano (1945), ma anche nella Piana nell’ordine di qualche centinaio. Le criticità sono tuttora in corso e in fase di evoluzione.
Per quanto riguarda la viabilità provinciale sono stati risolti i problemi emersi durante la mattina con la caduta di alberature sulle provinciali sp 48 Villa Collemandina, sp 16 di S. Romano, sp 43 di Monteperpoli, sp 13 di Arni, Sp 71 di S. Pellegrino, sp 69 Castelnuovo-Colle-Careggine, sp 50 di Vagli, sp 7 di Barga, sp 37 di Fabbriche di Vallico, sp 46 di Fosciandora e sp 39 di Vergemoli ma altre arterie sono necessariamente chiuse al transito per gli stessi motivi.
E’ stata chiusa la strada provinciale 12 di Pradarena dopo la località Capanne di Sillano e il Passo di Pradarena. Le condizioni atmosferiche avverse, con neve e ghiaccio, non garantiscono la sussistenza delle condizioni di sicurezza stradale. Nel tratto interdetto non vi sono abitazioni. Il servizio di spalatura della neve sarà comunque mantenuto onde evitare eccessivi accumoli una volta riaperta al transito la strada.
E’ stato poi istituito il senso unico alternato sulla sp 48 Villa Collemandina- Corfino in località Villa Collemandina, presso il bivio con la strada comunale per Massa Sasso Rosso.
Una frana lato valle ha causato una parziale interdizione della viabilità. Sono in corso le verifiche tecniche su come procedere per i lavori di ripristino. Intanto l’Unione dei Comuni della Garfagnana sta liberando dalla neve in via precauzionale la strada alternativa Canigiana-Pianacce per bypassare la frana in caso di chiusura totale al transito della provinciale 48.
La  sp 71 di S. Pellegrino è al momento percorribile a senso unico alternato a causa di una frana lato valle in località Campori. La Provincia, viste anche le previsioni meteo dei prossimi giorni, sta monitorando la frana e valutando gli interventi da attuare per ripristinare la viabilità in entrambi i sensi di marcia.
La sp 32 di Pescaglia è ancora chiusa dopo la caduta delle alberature in mattinata in località La Prada. L’intervento di rimozione è più impegnativo del previsto: gli addetti della Provincia e le ditte specializzate intervenute stanno lavorando per riaprire la strada nelle prossime ore. Sempre sulla sp 32, inoltre, il maltempo ha aggravato il precedente movimento franoso del 29 dicembre al chilometro 9.300 a VillaBuona. La situazione è monitorata e sono in corso le necessarie verifiche.
La viabilità in questo tratto è a senso unico alternato.
Chiusa la sp 55 di Boveglio, nel comune di Villa Basilica, dove la strada è interrotta in località Pracando per la caduta di alberatura e per la caduta a terra di cavi della linea telefonica Tim. La Provincia, avvisata la compagnia telefonica per quanto di sua competenza, sta intervenendo per la rimozione delle alberature che ostruiscono la strada.
Interdetta al transito anche la sp 56 di Valfegana a causa della caduta sulla carreggiata di grosse piante. La chiusura ha temporaneamente bloccato il servizio di spalatura neve perché il mezzo adibito non può passare. Tecnici e operai sono al lavoro per riaprire la provinciale.
La sp 53 di Bonifica del Tiglio (Capannori) è chiusa al traffico a causa dell’allagamento della carreggiata. Sono stati installati cartelli in loco che indicano la strada alternativa nelle vicinanze.

La neve a Cune, frazione di Borgo a Mozzano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.