Appaltopoli a Vagli, revocati i domiciliari all’ex vicesindaco Mario Puglia

Il tribunale del riesame ha accolto il ricorso dei legali del politico garfagnino

L’ex vicesindaco di Vagli, Mario Puglia, indagato in una maxi inchiesta su appalti e lavori pubblici sul territorio del comune garfagnino, da oggi (7 gennaio) non è più agli arresti domiciliari.

Il tribunale del riesame di Firenze, infatti, accogliendo il ricorso dei legali del politico ha revocato la misura cautelare, non ritenendo sussistere le ipotesi previste dalla legge per la restrizione della libertà personale: pericolo di fuga, possibilità di inquinamento probatorio, probabilità di reiterazione del presunto reato.

In attesa delle motivazioni del tribunale di seconda istanza con sede a Firenze il capitolo della cosiddetta appaltopoli vaglina si arricchisce di un un nuovo episodio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.