Bagni di Lucca, frana a Benabbio isola famiglie e aziende agricole. Situazione critica sul territorio foto

Attivi gli spalaneve, gli spargisale e le diverse squadre di intervento per il taglio degli alberi lungo quasi tutte le viabilità. Il Comune: "Ottimo lavoro di squadra per superare i disagi"

Interventi giorno e notte, ma non sembra bastare mai. Impossibile risolvere tutti i disagi causati dalla neve a Bagni di Lucca, i quali aumentano incessantemente con il passare delle ore.

Si contano molteplici frane, la più grave a Benabbio, sulla strada che porta a Belvedere: uno smottamento a valle ha costretto il sindaco a chiudere la strada. Sono attualmente isolate tre famiglie, due agriturismi e tre aziende agricole e non c’è una viabilità alternativa. L’intervento di ripristino è necessario e importante.

Anche la strada che porta alla località Riolo è interrotta da uno smottamento a monte: la viabilità è adesso a senso unico alternato. Stesso scenario sulla strada per Brandeglio, con il cedimento di un muro a valle. La strada per la Controneria è anch’essa interessata da un cospicuo smottamento e il disagio coinvolge diverse frazioni.

L’intervento del Comune, con la ditta incaricata, ha permesso la messa in sicurezza della frana per quanto possibile, ma il maltempo continua a smuovere materiale e la strada è a rischio di una nuova chiusura.

La neve è scesa copiosa in tutte le frazioni del Comune. La coltre bianca oltre a occupare le strade, ha anche appesantito le piante, tanto da creare degli impedimenti imponenti, complici anche le prolungate precipitazioni che si sono verificate nell’ultimo periodo. Critica la situazione da Granaiola fino a Montefegatesi, dove è incessante il lavoro di taglio piante e di spalatura. La sede stradale risulta ingombra di piante anche per Lucchio, Vico, Brandeglio, Lugliano e San Cassiano. Sono ancora in corso gli interventi per liberare gli accessi che risultano sempre bloccati per raggiungere Albereta e Croce a Veglia. Qui sono presenti diverse attività agricole con animali che necessitano di essere raggiunte.

Come se non bastassero piante e neve, sono stati moltissimi i danni sulla linea elettrica. L’elettricità è tutt’ora assente per più di 300 unità in Val di Lima, San Cassiano e le Valli. Incessante il lavoro delle squadre dell’Enel per ripristinare il servizio. L’amministrazione comunale è in stretto contatto con Enel e stanno cercando di far ripristinare il servizio il prima possibile.

Bagni di Lucca, a pochi giorni dell’inizio del 2021, ha già visto un dispiegamento di forze come mai prima d’ora per far fronte al maltempo: oltre ai dipendenti comunali, in azione ci sono 2 ditte esterne e l’Unione dei Comuni. Attivi gli spalaneve, gli spargisale e le diverse squadre di intervento per il taglio degli alberi lungo quasi tutte le viabilità.

“Un grazie importante – si legge nella nota dell’amministrazione – va a tutti i cittadini che, volontariamente, hanno prestato il loro aiuto liberando passaggi ostruiti e segnalandoci situazioni di criticità. È stato un grande lavoro di squadra con il quale si è cercato di fare il meglio possibile in una situazione di disagio che ha accomunato tutte le frazioni del territorio contemporaneamente. L’Amministrazione ringrazia inoltre tutti i dipendenti, i lavoratori impegnati in questi giorni nelle attività di ripristino della viabilità e dell’energia elettrica, ma soprattutto i cittadini dell’intero comune, per le segnalazioni e per l’aiuto dato. Purtroppo – conclude l’amministrazione – il numero dei danni continua ad aumentare senza sosta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.