Garfagnana, riaperte tutte le strade provinciali

In corso le valutazioni sulla sp72 per escludere il rischio valanghe

Migliorano le condizioni e la percorribilità delle strade provinciali della Mediavalle e della Garfagnana dopo le copiose nevicate dei giorni scorsi.

Ieri (8 gennaio) la bella giornata di sole e l’assenza di precipitazioni hanno consentito agli addetti stradali della Provincia di Lucca e ai tecnici di portare avanti in maniera molto proficua l’attività di ripristino delle viabilità provinciali e regionali e comunali, anche grazie alle risorse provenienti dal supporto de livello nazionale e regionale ripartite a seguito di un piano di lavoro predisposto nella giornata di ieri.

Nessuna viabilità provinciale risulta interrotta, eccezion fatta per la SP72 del Passo delle Radici interrotta per rischio valanga da Sassorosso al confine con la Provincia di Modena.

In relazione al rischio valanghe sulla SP72, ieri è stato effettuato un sopralluogo dai un gruppo esperti arrivati in supporto dai carabinieri forestali e dalla Provincia autonoma di Trento. Oggi (9 gennaio) ne è in corso un altro per verificare se ci sono le condizioni per procedere alla riapertura del tratto interrotto.

Sulle viabilità provinciali in quota è proseguita l’attività di fresatura grazie anche alle turbine arrivate in supporto dai vigili del fuoco di Forlì, da Salt e dalla città metropolitana Firenze. Nelle restanti viabilità provinciali e regionali della zona sono proseguite in maniera efficace le attività di taglio e rimozione delle alberature ed in alcuni casi di rifinitura delle attività di spalatura.

Per proseguire nella giornata di oggi in maniera intensa il lavoro di normalizzazione della percorribilità delle strade la sala operativa provinciale integrata di Lucca ha richiesto l’attivazione di importanti risorse in supporto al livello regionale e nazionale, richiedendo la permanenza delle unità di supporto già in loco e l’assegnazione di nuove risorse per la Provincia ed i Coi di Garfagnana e Mediavalle.

Sul fronte dell’approvvigionamento elettrico, Enel ieri sera ha comunicato che tutte le utenze elettriche in Garfagnana sono state rialimentate dopo un lavoro incessante di oltre 300 tra operai e tecnici di E-Distribuzione intervenuti a seguito delle interruzioni causate dalla caduta sulle linee elettriche di alberi ad alto fusto, situati al di fuori delle fasce di rispetto dagli elettrodotti, appesantiti dalle copiose nevicate che hanno interessato l’appennino toscano.

Ieri in tarda serata, inoltre, risultavano sempre presenti situazioni di disagio dei collegamenti telefonici fissi e mobili (Sillano, Giuncugnano, San Romano in Garfagnana e Pescaglia) . Nel caso di Sillano e San Romano il danno ha riguardato la linea in fibra ottica Telecom che con un intervento provvisionale è riuscita a ripristinare in serata il tratto interrotto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.