Musica e balli in piazza in violazione dei divieti, identificate altre persone: saranno sanzionate

Al vaglio le telecamere di videosorveglianza e i filmati della 'festa': possibili guai per altri partecipanti all'assembramento

Non si ferma la macchina delle forze dell’ordine con l’obiettivo di chiarire i fatti di venerdì sera (8 gennaio), quando un gruppo di persone, ben oltre l’orario di chiusura dei locali previsto per la zona gialla, ha iniziato a ballare nella zona del portone dei Borghi davanti agli esercizi aperti solo per il servizio da asporto.

Folla di giovani si scatena e balla in strada nonostante i divieti

Dopo le persone identificate venerdì dalla polizia, una quindicina, per un altro episodio simile ma meno eclatante, sono al vaglio le posizioni dei soggetti individuati dai carabinieri nell’immediatezza dell’intervento di venerdì sera. Si tratta di una decina di persone che, dopo le valutazioni dei prossimi giorni, verranno multate per la violazione delle normative contro la diffusione del coronavirus.

Altre tre persone sono state individuate grazie alle immagini acquisite dalla polizia municipale. Anche queste, al termine degli accertamenti, verranno con tutta probabilità sanzionati.

Questi si aggiungono alle multe ai due soggetti che hanno portato le casse per la diffusione della musica, un pistoiese e un lucchese, che sono già stati raggiunti dalla sanzione dopo essere stati individuati sul luogo della ‘festa’ non autorizzata. Su di loro pende una possibile denuncia anche per danneggiamento e disturbo al riposo delle persone. Hanno infatti preso a calci, dopo l’intervento dei carabinieri che ha fatto sgombrare la zona del Portone dei Borghi, il portone di una aboitazione privata in via Roma.

Assembramenti in centro storico, 15 identificati e sanzionati

Nei prossimi giorni, con un lavoro congiunto di carabinieri, polizia e polizia municipale, saranno al vaglio delle forze dell’ordine le immagini dei video diffusi sui social e quelle delle telecamere di videosorveglianza della zona e delle vie di accesso e deflusso. Sarà vagliata con attenzione la posizione dei presenti visto che non tutti hanno partecipato attivamente all’assembramento e visto che alcuni indossavano regolarmente la mascherina per proteggersi e proteggere gli altri dall’eventuale diffusione del virus.

Folla e balli in piazza, scatta anche un esposto alla procura

Nessun rilievo, come già emerso nell’immediatezza, per i titolari degli esercizi commerciali di Portone dei Borghi, che alle 18, come da decreto, avevano terminato la somministrazione al banco per passare alla modalità da asporto, dove prevista.

Il titolare del Ciclo di vino: “Abbiamo chiesto di smettere ma non ci hanno ascoltato”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.