Folla e balli a Porta dei Borghi, Santini convoca la commissione controllo e garanzia

Il consigliere di SiAmo Lucca: "Comandante Prina e assessore Raspini vengano a riferire sui controlli della municipale nella zona"

“Convocherò una commissione controllo e garanzia sui fatti di Porta dei Borghi“. Lo annuncia il presidente Remo Santini (SìAmoLucca), che dopo il clamore suscitato dall’episodio vuole fare chiarezza sull’organizzazione dei controlli preventivi da parte della polizia municipale.

“Una commissione che nelle intenzioni dovrò servire a ripercorrere i fatti di quella serata, per conoscere i turni disposti dal comando quel giorno e ricostruire quanto avvenuto sulla base di riscontri documentali (relazioni, tabulati telefonici, rapporti scritti e quant’altro) –  spiega Santini – Visto quanto successo ritengo necessario e doveroso che si faccia anche un quadro su come vengono utilizzati gli agenti, lo stato attuale della pianta organica e la suddivisione dei ruoli. Per questo chiederò che siano presenti alla commissione sia il comandante Prina sia l’assessore Raspini“.

Santini, che subito dopo gli avvenimenti di venerdì era intervenuto parlando di “atteggiamento inqualificabile da parte dei ragazzi e di quanti affollavano l’area di Porta dei Borghi con tanto di balli”, vuole dunque analizzare nei dettagli anche come abbia proceduto il Comune.

“Oltre ad interrogarci sull’episodio e sulle motivazioni che hanno portato al raduno – aggiunge il presidente della commissione controllo e garanzia – è nostro compito approfondire la vicenda in ogni suo aspetto, e soprattutto quello della sicurezza e dei controlli che sono stati fatti e che si fanno in generale sul territorio e sul centro storico, considerando che le polemiche vanno avanti da tempo e che l’episodio di venerdì è l’ultimo di una serie, seppure il più eclatante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.