“Sei arrogante”: passeggero senza biglietto prende a calci e pugni il controllore del bus

Gli ha procurato lievi lesioni, la polizia lo ha denunciato per violenza a pubblico ufficiale

Un’altra violenta aggressione, a bordo dei bus, dove ogni giorno autisti e personale dell’azienda prestano un servizio pubblico. In prima linea, specie in questo difficile momento in cui imperversa anche la pandemia del coronavirus.

Eppure, martedì pomeriggio (12 gennaio) un controllore di Ctt Nord è stato picchiato da un passeggero a bordo di un autobus di linea. L’uomo è stato preso a calci e pugni dal passeggero che era stato appena trovato senza il biglietto. Di fronte al rischio di venire multato l’aggressore non ci ha visto più e ha alzato le mani contro il malcapitato controllore.

Il 50enne è stato denunciato dalla polizia intervenuta sul posto: ha procurato lesioni lievi alla vittima ma è stato deferito con l’accusa di violenza a pubblico ufficiale. Multato per la mancanza del biglietto si è giustificato con gli agenti spiegando che il controllore era stato “arrogante” con lui. Non gli è servito ad evitare la denuncia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.