Clienti a tavola dopo l’orario consentito, multato un bistrot del centro storico

Controlli a tappeto di polizia e agenti della municipale in città

C’erano 9 clienti ai tavoli, cui si stavano servendo vivande nonostante fossero da alcune ore trascorse le 18, orario in cui per attività del genere è consentito soltanto l’asporto.

Così, un bistrot del centro storico di Lucca è stato multato nell’ambito dei controlli sul rispetto delle norme del coronavirus da parte di polizia e agenti della municipale, che nella serata di ieri (17 gennaio) per evitare comportamenti scorretti e violazioni delle norme (pur essendo la Toscana in zona gialla) hanno prestato particolare attenzione soprattutto al cuore cittadino.

Attorno alle 20,45 – secondo quanto ricostruito – gli agenti sono passati da piazza San Giusto, notando che c’erano alcune persone all’interno del bistrot Des Arts e hanno proceduto ad un controllo. Secondo gli investigatori, si stavano somministrando vivande ai 9 avventori che si trovavano all’interno, motivo che è costata una sanzione da 400 euro al titolare. Se pagata entro 5 giorni, la multa sarà di 280 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.