Ballo in piazza, Santini: “È mancata la prevenzione”

Il capogruppo di SiAmo Lucca: "Dalla commissione controllo e garanzia confermati i nostri sospetti"

Il capogruppo della lista civica SìAmoLucca commenta quanto emerso dalla commissione Controllo e garanzia sui fatti di Porta dei Borghi: “Confermati i nostri sospetti, è mancata la prevenzione. Ora il Comune impari la lezione”

“Il mio sospetto era purtroppo fondato: l’8 gennaio, primo venerdì in zona gialla dopo le restrizioni delle Festività e quindi a rischio assembramenti di sera, il Comando della polizia municipale e il Comune hanno organizzato il servizio con una sola pattuglia in quella fascia oraria, come in qualsiasi altro giorno ordinario. Si è sottovalutato dunque il problema, e i controlli preventivi, che avrebbero potuto evitare l’eccessiva concentrazione a Porta dei Borghi, non ci sono stati”. Lo afferma il consigliere comunale Remo Santini in qualità di capogruppo di SìAmoLucca, dopo la seduta della Commissione controllo e garanzia di cui è presidente, e che è stata convocata stamani con la presenza del comandante Prina e dell’assessore Raspini.

“Senza voler entrare nel dettaglio della decisione di non disperdere il ritrovo di centinaia di ragazzi di fronte ai locali e dei loro balli, notizia che ha fatto il giro di tutta Italia – commenta Santini – a me premeva capire come si era attrezzato il Comune in vista della serata a rischio, considerando che anche il giovedì 7 gennaio sempre nella stessa zona si erano verificati dei problemi ed erano state fatti dei verbali. Ognuno ovviamente può avere la propria opinione ma per ciò che mi riguarda, quanto affermato dagli esponenti dell’amministrazione conferma che il problema non è stato affrontato come richiedevano la situazione pandemica e i potenziali rischi. Se da un lato non c’era un servizio di ordine pubblico previsto, dall’altro sarebbe stato auspicabile che il Comune attivasse autonomamente (cosa che poteva fare) un monitoraggio particolarmente incentrato sul centro storico, raddoppiando le pattuglie”.

Secondo Santini esisterebbe un problema di organizzazione che certamente non può essere imputata agli agenti. “La percezione dei cittadini sul fronte della presenza dei vigili è negativa, in quanto giudicata scarsa – aggiunge il capogruppo di SìAmoLucca -. I numeri snocciolati durante la commissione, ovvero l’organico composto da 86 dipendenti di cui  73 con la qualifica di agente e il conseguente utilizzo di sei persone su ognuno dei tre turni quotidiani, fanno emergere la necessità che l’organico debba essere potenziato. Infine, anche con l’intento di accantonare le polemiche su quanto accaduto l’8 gennaio, speriamo che la lezione serva al Comune per comportarsi diversamente in futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.