Polstrada, nel 2020 meno incidenti ma sono aumentate le infrazioni

La violazione più frequente è stata l'eccesso di velocità in autostrada

Meno incidenti stradali e più infrazioni sulle strade, nonostante le restrizioni della pandemia. E’ questa la sintesi del bilancio dell’attività della polizia stradale in provincia di Lucca nel corso del 2020.

L’attività operativa della Polstrada che opera in provincia con i presidi della sezione di Lucca, della sottosezione autostradale di Viareggio per la viabilità sull’autostrada A/12 e dell’Unità operativa distaccata di Bagni di Lucca per la zona Mediavalle e Garfagnana, si è rimodulata inevitabilmente a causa delle misure dettate dall’emergenza sanitaria da Covid19.

In forte calo gli incidenti stradali passati da 448 nel 2019 a 286 nel 2020 (-36,2%), con una rilevante diminuzione dei feriti che da 234 sono passati a 102 nel 2020, degli incidenti con danni a cose che da 294 sono passati a 212 (-27,9%) e con un incidente mortale in meno rispetto ai 6 dell’anno 2019. L’attività contravvenzionale ha prodotto 15063 infrazioni contestate a vario titolo (+29,4%).

Tra queste spicca l’incremento di quelle dovute all’eccesso di velocità in ambito autostradale e alle violazioni da parte degli autotrasportatori in barba alla normativa sul rispetto dei tempi di guida e di riposo arrivando fino alla manomissione della scatola nera o del sistema antinquinamento per risparmiare il carburante.

Numerosi anche i controlli per la violazione delle prescrizioni della normativa anti-covid, in applicazione dei diversi dpcm, in vigore da marzo 2020 che hanno portato a sanzionare 155 persone, grazie alle 3837 pattuglie effettuate che hanno identificato 13913 persone e controllato 11949 veicoli. Sul fronte infine dell’attività di polizia giudiziaria, gli agenti della stradale hanno tratto in arresto 7 persone e ne hanno denunciate 133. Tra le indagini più significative, la denuncia di 35 persone per un giro di certificazioni mediche false per ottenere la patente di guida; l’arresto di 3 persone per ingenti quantitativi di droga; il sequestro di una piantagione di canapa a Viareggio con l’arresto del responsabile. Infine si segnala il particolare contributo della Polstrada che dall’avvio della distribuzione dei vaccini anti-covid 19, ha garantito, in tutte le occasioni, la scorta in sicurezza dei dispositivi fino all’arrivo presso le strutture ospedaliere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.