Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Minacce e violenze alla mamma e alla sorella, 20enne in manette

Il giovane, arrestato dai carabinieri, si trova ora in carcere a Siena

I militari dell’Arma di San Gimignano lo hanno arrestato mentre minacciava e usava violenza nei confronti della madre e della sorella minorenne.

E’ finito così nel carcere Santo Spirito di Siena un 20enne residente nella città delle torri.

I carabinieri allertati da un familiare del comportamento che il giovene stava ponendo in essere all’interno dell’abitazione nei confronti dei familiari, sono riusciti ad entrare, trovando i familiari impauriti che si erano chiusi in una stanza.

Il giovane  che non è nuovo a tali comportamenti è stato sorpreso a minacciare la sorella al fine di farsi consegnare un telefono cellulare della madre che per paura si era chiusa in camera.

Un disagio familiare che perdurava da tempo in quella famiglia e che da oggi, anche a seguito di questo ennesimo arresto, tutti si augurano possa trovare termine.

Il 20enne, finito nel carcere di Siena, su disposizione della procura della Repubblica, dovrà  rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.