Crolla un pioppo nell’area del cantiere della Montagnola a San Concordio foto

Scattano le analisi delle alberature presenti da parte di specialisti agronomi. La pianta si è appoggiata sulla pensilina provvisoria dei bus

Lo scorso fine settimana, in seguito agli episodi di maltempo che si sono verificati nella notte fra venerdì (22 gennaio) e sabato, è caduto un albero a San Concordio, all’interno dell’area del cantiere della Montagnola.

Si tratta di un grosso pioppo che si è sradicato dal terreno, portandosi dietro una grande zolla di terreno e rovinando sulla pensilina di attesa degli autobus, che era stata provvisoriamente posizionata ai bordi del parco, in attesa della sua collocazione definitiva.

Su tutta l’area è in corso un’analisi delle alberature presenti da parte di specialisti agronomi, incaricati direttamente da Erp nell’ambito degli interventi dei Quartieri Social.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Contrada S.Concordio
    Scritto da Contrada S.Concordio

    Tempestivo, l’Erp, a mandare i suoi agronomi, dopo che il progetto dei Quartieri Social per la Montagnola è stato definitivamente approvato e appaltato da più di due anni, nel 2018! Progetto che prevede, anche dopo la variante del maggio 2020, l’abbattimento di una quarantina di alberi nella Montagnola! Ma, h risposto Lemucchi ad una interrogazione del Comitato, no, non ne abbatteremo più 40, ma di meno, perchè ridurremo la “area eventi” e “trasleremo” la Galleria Coperta, per fare questo faremo una altra Variante. Intanto della annunciata variante non si vede l’ombra, e neppure della risposta alla interrogazione sulla conformità urbanistica di galleria alla Montagnola e parcheggio ai Chiariti, il laghetto hanno detto che lo interrano e ora, a buoi scappati e già lontano, arrivano gli agronomi. Mah!