Si mette a suonare davanti al Caffè delle Mura: arrivano polizia e municipale

Timore per possibili assembramenti: il protagonista è il solito del 'caso' del Portone dei Borghi

Protagonista, ancora lui. Ma stavolta, in zona arancione, niente caos davanti ai locali o balli improvvisati per le piazze della città. È tornato in azione il giovane che aveva innescato l’ormai famigerato assembramento a portone dei Borghi prima di danneggiare in via Roma il portone di un’abitazione.

Folla di giovani si scatena e balla in strada nonostante i divieti

Con la consueta cassa portatile, in compagnia di altre due persone e con uno striscione pseudoambientalista si è presentato sulla salita del Caffè delle Mura e si è messo a suonare. Situazione che, inevitabilmente, ha attirato inizialmente un certo numero di curiosi. Così come l’attenzione delle forze dell’ordine, che sono arrivate letteralmente in massa in zona. Alla fine si potevano contare quattro volanti della polizia e cinque pattuglie della polizia municipale.

Il solo arrivo delle forze dell’ordine ha provocato l’allontanamento dalla zona di tutti i curiosi. È rimasto il solo ‘suonatore solitario’ che è stato convinto a smantellare l’attrezzatura e a tornare a casa. Ma prima di farlo ha dato appuntamento a tutti a domani, domenica, alla stessa ora.

A suo carico nessun provvedimento. In queste settimane, comunque, si è esibito, sempre in orario tardopomeridiano, ma in infrasettimanale, anche in altre zone del centro, in particolare in piazza XX settembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.