Quantcast

Lutto per la morte dell’ex sindacalista Cgil Angelo Franchi

Si è spento questa mattina (27 febbraio) all'ospedale di Lucca. Il ricordo del fratello Angelo

Morto questa mattina (27 febbraio) all’ospedale di Lucca l’ex sindacalista Cgil, Angelo Franchi.

A ricordarlo il fratello, Umberto, anche lui sindacalista: “Mio fratello Angelo – dice – se ne è andato all’ospedale di Lucca stamattina, da solo a causa delle misure Covid. Angelo era sofferente e per i medici non è stato possibile salvarlo. La malattia negli stadi finali lo ha portato via in poco tempo”.

“Mio fratello Angelo – prosegue – è sempre stato una persona buona, altruista, speciale con grandi competenze nel suo lavoro  sempre disponibile per i lavoratori per gli altri, per tutte le categorie del sindacato Cgil che si rivolgevano a lui per fare vertenze o chiedergli consigli. Angelo, che era in pensione, ha lavorato 37 alla Cgil di Lucca in qualità di dirigente dell’ufficio vertenze, apprezzato per le sue capacità professionali non solo dai lavoratori, ma anche da tutti i consulenti del lavoro, i commercialisti che lo conoscevano e si rivolgevano a lui soprattutto per impostare legalmente i fallimenti delle varie aziende”.

“Angelo si prestava sempre – conclude il ricordo – con competenza senza limiti di orari, senza pretese personali, ma solo in funzione della giustizia sociale e del bene comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.