Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

“Andiamo a spargere il Covid”, 51enne massese denunciato dalla Digos

Sequestrati pc e cellulari. Lo scorso 20 febbraio aveva partecipato, a Milano, a una protesta No Vax invitando i partecipanti a bruciare le mascherine in piazza

Incitava i suoi followers sui social a spargere il virus del Covid, e l’uomo, un 51enne di Massa Carrara, è finito nei guai: la Digos di Milano e del capoluogo apuano, dopo avergli perquisito la casa, lo ha denunciato per istigazione a delinqquere e disobbedire alle leggi, offesa all’onore e all’onore e la prestigio  del presidente della Repubblica e discriminazione razziale, etnica e religiosa. La polizia postale gli ha anche sequestrato il pc, tre cellulari e i profili Facebook.

L’uomo, lo scorso 20 febbraio, aveva partecipato, a Milano, a una protesta No Vax, invitandoi partecipanti a violare le prescrizioni anti Covid, chiedendo anche di bruciare le mascherine in piazza.

“Dal momento in cui ci mettiamo la mascherina, perdiamo noi! Deve perdere lo Stato. La mascherina non ce la si mette! – una delle frasi in diretta sui social. Poi se l’era presa anche con Sanremo, minacciando di “fare un macello”, “caricare la polizia” e di “far saltare il baroccio”.

Poi altre frasi: “Il Covid è la più grande truffa della storia di tutti i tempi. È stato creato dal Nuovo Ordine Mondiale per distruggere l’economia di tutti i paesi! È il simbolo della sudditanza al potere economico! Io sto con chi vuole cacciare quel p… di Mattarella e quel m… di Draghi”.“

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.