Quantcast

In San Frediano l’ultimo saluto a Vincenzo Placido foto

Tra i presenti alle esequie anche Marcello Pera e Mario Pardini

C’era tanta gente, quella che per le norme contro il coronavirus poteva contenere San Frediano all’ultimo saluto a Vincenzo Placido. Il professore con la passione della politica è scomparso domenica scorsa (28 febbraio), lasciando un vuoto a Lucca. All’età di 79 anni se ne è andato un politico di primo piano nel centrodestra lucchese, ex assessore ed ex coordinatore provinciale e comunale di Forza Italia.

Alle 15 alla chiesa di San Frediano gli hanno testimoniato stima e vicinanza tante persone e tanti amici e colleghi che hanno voluto così dare addio a Vincenzo, fratello del noto attore Michele. Presenti fra gli altri l’ex presidente del Senato Marcello Pera, l’ex presidente del consiglio comunale Franco Fabbri, l’ex presidente di Lucca Crea Mario Pardini, il presidente del Consiglio di Castelnuovo Francolino Bondi con il membro del coordinamento regionale di Forza Italia, Fabrizio Giovannini, l’ex sindaco di Lucca Pietro Fazzi e la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Donatella Buonriposi.

Vincenzo Placido lascia la moglie, il figlio Beniamino e i nipoti, ma anche il fratello Michele, noto attore di cinema e teatro.

Laureato in filosofia e abilitato all’insegnamento di italiano, storia e filosofia alle superiori ha insegnato dal 1968 al 2003, svolgendo per molti anni il ruolo di vice preside e per un anno quello di preside.

Nel periodo 2003-2004 era stato chiamato a far parte degli uffici di diretta dipendenza del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Letizia Moratti.

Ma la sua passione per la politica non è mai venuta meno. È stato infatti consigliere comunale e assessore al Comune di Lucca. Ha ricoperto anche il ruolo di vicepresidente e con delega al teatro dell’associazione intercomunale della Piana di Lucca oltre ad essere stato il vicepresidente del teatro del Giglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.