Quantcast

Morto dj Coccoluto, ha fatto ballare anche la Versilia

Una malattia se l'è portato via in un anno: è stato ospite dei principali locali della Versilia

È morto all’alba nella sua casa di Cassino, a causa di una grave malattia contro la quale combatteva da un anno, Claudio Coccoluto, tra i dj italiani più famosi al mondo.

Pioniere della disco negli anni Ottanta, emblema della dance nei decessi successivi, Coccoluto, 58 anni, è stato l’idolo per intere generazioni di giovani dj. Lui che il primo vinile lo fece “girare” quasi per gioco a 13 anni, testando un giradischi nel negozio di elettrodomestici del padre.

Dalla provincia ha poi conquistato la capitale, toccando l’apice quando con Giancarlino (Giancarlo Battafarano) ha creato il Goa, tempio della dance.

Coccoluto è anche molto conosciuto in Versilia, per essere stato ospite dei più noti locali della costa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.