Quantcast

Altopascio in lutto per la morte di Maurizio Orazzini

Molto noto in paese era stato dirigente del Nuovo Basket Altopascio e molto attivo nella locale Misericordia

Lutto ad Altopascio per la morte, dopo una lunga malattia, di Maurizio Orazzini.

Impiegato di banca, 65 anni, era molto conosciuto in paese sia perché impegnato come dirigente della locale società di pallacanestro, il Nuovo Basket Altopascio sia per l’attività di volontario alla Misericordia.  Orazzini era anche stato candidato al consiglio comunale con la lista Progetto Altopascio.

In tanti, oggi, hanno espresso parole di cordoglio per la scomparsa di Maurizio, dal presidente della Nba Altopascio, Sergio Guidi, a rappresentanti della politica e della società civile, prima fra tutte la sindaca Sara d’Ambrosio che ha commentato la notizia con un lungo post su Facebook.

Sara d'Ambrosio in lutto per Maurizio Orazzini
“Quante risate Maurizio, quanto affetto, quanta generosità – scrive D’Ambrosio -. Tu eri proprio così: un uomo buono, una persona sempre in prima linea per gli altri, un uomo che amava il proprio paese, la propria comunità, e lo dimostrava in ogni occasione. Per chi ti conosceva non dico niente di nuovo. Per chi non ha avuto questo piacere, ma credo si contino sulle dita di una mano, perché te eri veramente conosciuto da tutti, spero che oggi abbia modo di sapere che persona eri. Attivo da sempre nel basket Altopascio, con quella tua passione smodata per il basket femminile, e, negli ultimi anni, anche nella podistica Tau Altopascio; impegnato nel volontariato, con la tua presenza costante nella Misericordia di Altopascio; in prima linea per la donazione del sangue, con i Fratres Altopascio. E poi la politica, onorata in più occasioni nel tuo ruolo di consigliere comunale”.
“Giocavamo sempre, ci prendevamo in giro e saperti lì, sempre pronto, ai blocchi di partenza, ha dato a tutti noi una grande spinta e una bella sicurezza. Per questo noi possiamo solo dirti grazie – conclude la sindaca -. Un grande abbraccio alla moglie, alle figlie, al nipote e a tutta la famiglia di Maurizio, agli amici, ai parenti, a chi gli voleva bene come noi e da oggi avvertirà tutta la pesantezza di questo vuoto. Ci mancherai Mau”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.