Quantcast

Toscana arancione: in provincia di Lucca nessun territorio in zona rossa

In serata il confronto dei sindaci con il governatore Giani

Toscana zona arancione: anche la provincia di Lucca ha i numeri per uscire dal lockdown, con un tasso settimanale di 219 casi ogni 100mila abitanti.

In bilico è rimasta fino all’ultimo la Versilia dove il tasso sale a 253 casi, sebbene a fronte di un sensibile calo dei contagi giornalieri. Le decisioni circa l’istituzione di eventuali zone rosse locali sono arrivate in serata ed hanno escluso la permanenza di questa area in zona rossa.

“Se scomponiamo la provincia in aree comprensoriali questo è il quadro – ha spiegato il presidente della Provincia di Lucca, Luca Menesini -: arancione la Piana di Lucca (tasso 186), arancione la Valle del Serchio (218). In forse invece la Versilia che ha ancora oggi un tasso settimanale di 253 casi ogni 100.000 abitanti, nonostante stia registrando un calo continuativo nei contagi. E’ prevista stasera una riunione del presidente della Regione con i sindaci versiliesi. Non tutta la Toscana sarà arancione, ci saranno ancora delle macchie rosse: il presidente della Regione sta valutando in alcune province o aree comprensoriali della Toscana il mantenimento della zona rossa perché il tasso settimanale di casi, in quelle aree, supera in modo significativo il valore dei 250 per 100.000 abitanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.