Quantcast

Ucciso dal covid19 l’ex maresciallo di Lammari, Antonio Maccarone

Era andato in pensione nel 2016 dopo 46 anni di servizio

Era andato in pensione nel 2016, ma il suo ricordo è ancora vivo nella famiglia dell’Arma dei carabinieri lucchesi e nei territorio in cui ha prestato servizio. E’ scomparso l’ex maresciallo di Lammari, Antonio Maccarone. Si è spento dopo aver contratto il coronavirus.

Maccarone si era arruolato giovanissimo, l’1 luglio del 1970 e aveva ricoperto tutti i gradi fino al grado di maresciallo aiutante. In questa sua lunga carriera, durata circa 46 anni, il maresciallo Maccarone ha saputo mostrare la sua vera essenza, quella di un uomo trasparente onesto che ha dedicato tutta la sua vita alla bene del cittadino e alla tutela della sicurezza di quei comandi che sono stati affidati a lui.

Tutti hanno saputo apprezzare nel tempo le sue doti umane, la sua trasparenza e la sua onestà. All’arma dei carabinieri si è dedicato con tutte le forze e la dedizione possibile, sacrificando spesso anche gli affetti più cari, ma guadagnandosi allo stesso tempo la stima e la benevolenza delle persone che in qualche modo, anche se solo per un consiglio, un aiuto o una semplice indicazione a lui si sono rivolte.

Cordoglio è stato espresso dal sindaco di Capannori, Luca Menesini: ” Mando un abbraccio stretto alla famiglia, agli amici e a tutta l’Arma dei Carabinieri. Grazie di tutto Antonio. Grazie”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.