Quantcast

Voragine lungo la pista ciclabile, iniziano le verifiche dopo il crollo

Si farà una videoispezione sotterranea per capire se la struttura è sicura: area transennata ma si può accedere ai negozi

Un esame ai raggi X per capire lo stato della copertura del fosso che scorre al di sotto del viale San Concordio e su cui insiste la pista ciclabile che ieri, in un tratto, ha ceduto senza fortunatamente fare feriti.

Questa mattina (12 maggio) tecnici comunali si sono recati nel punto del crollo avvenuto ieri lungo il percorso della pista ciclabile di viale San Concordio. Come accertato già ieri la voragine è stata provocata dalla rottura della soletta di copertura del fosso che si trova al di sotto della pista stessa. La pista ciclabile risale ai primi anni 2000, ma la soletta di copertura è antecedente e risale indicativamente a oltre 40 anni fa.

Rimosse le macerie, la pista ciclabile è attualmente transennata fra l’intersezione fra via Guidiccioni e via Savorarola, lasciando però libero accesso alle abitazioni e alle attività commerciali. Nei prossimi giorni sarà effettuata, con opportune strumentazioni, una video ispezione sotterranea del condotto coperto per verificare lo stato della copertura lungo tutto il suo percorso che coincide con la sovrastante pista ciclabile. Saranno inoltre fatti carotaggi per stabilire le condizioni delle sponde sotterranee della canalizzazione. In questo modo sarà possibile comprendere l’entità degli interventi necessari al ripristino della parte crollata e a garantire la sicurezza di tutta l’importante infrastruttura di mobilità ciclabile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.