Quantcast

Spaccio di droga, condannato a due anni e 8 mesi

Viaggiava in autostrada con 100 grammi di stupefacente

L’estate dello scorso anno era finito in manette per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, 40enne condannato definitivamente a 2 anni e 8 mesi di reclusione. L’uomo nelle settimane successive al suo arresto aveva patteggiato la pena davanti al gup del tribunale di Lucca ma aveva poi deciso di proporre ricorso per Cassazione che nei giorni scorsi ha dichiarato inammissibile la sua istanza confermando la condanna.

Il 40enne,  originario di Pietrasanta e residente a Massarosa, era finito nei guai ed era stato accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Era stato arrestato a luglio dell’anno scorso dalla polizia stradale di Viareggio; gli agenti insospettiti dal suo atteggiamento ansioso avevano deciso di procedere a una perquisizione sia personale sia dell’auto sulla quale viaggiava: con sé aveva circa 100 grammi di droga tra eroina e cocaina ed erano scattate le manette. L’uomo aveva subito dichiarato di aver fatto da corriere inconsapevole di mandanti e riceventi delle sostanze stupefacenti e visto il suo stato di incensurato i giudici avevano accolto la sua richiesta di patteggiamento e avviato indagini sulla base delle sue dichiarazioni a caccia di complici e mandanti. Le indagini in tale senso sono ancora in corso mentre è terminata la vicenda giudiziaria dell’imputato legata ai fatti contestati a seguito della sentenza degli ermellini dei giorni scorsi che lo hanno condannato anche a 3mila euro di spese legali. L’imputato era stato anche condannato a 12mila euro di multa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.