Quantcast

Scontro tra due bande di giovani: 7 denunciati per una rissa davanti ad un locale

Preso a calci e pugni un passante che si era fermato per separare i ragazzi che si picchiavano

Sette giovani denunciati per una rissa nei pressi di un locale a Fornaci di Barga. Due sono finiti nei guai anche per porto di oggetti atti ad offendere. E’ l’esito di una indagine svolta dai carabinieri del Radiomobile di Castelnuovo dopo l’episodio violento del 31 ottobre scorso, attorno alle 23,30 a Fornaci. Uno scontro tra due “bande” contrapposte in cui ha fatto le spese anche un passante che si è fermato per separare i ragazzi che si stavano picchiando: colpito con un attrezzo ginnico è stato lui a chiamare i militari per il parapiglia nei pressi del locale di via della Repubblica.

Dopo alcuni minuti al sopraggiungere dei militari la maggior parte dei partecipanti si è dileguato facendo perdere le tracce, mentre alcuni sono stati fermati. Nell’immediatezza sono stati avviati i preliminari accertamenti duranti i quali si è appurato che durante l’evento, una persona in transito con la moglie a bordo della propria auto era intervenuto per separare un gruppetto di ragazzi intenti a picchiarsi, ricevendo per tutta risposta un’aggressione, anche con un oggetto contundente, che gli ha provocato una ferita alla schiena, facendolo pertanto desistere dai buoni propositi non prima però di avvisare i carabinieri al numero d’emergenza 112.

Sul luogo sono state sentite alcune persone ed esaminata la versione dei fatti raccontata dai ragazzi fermati. Per stabilire l’esatta dinamica dell’episodio è stato necessario compiere diversi riscontri, approfonditi ed incrociati, al termine dei quali i carabinieri hanno potuto accertare che quella sera i sette ragazzi, 4 italiani e 3 stranieri, dei quali 5 con precedenti di polizia, tutti residenti tra Barga, Bagni di Lucca e Lucca e di un’età compresa tra 32 e 18 anni, per futili motivi, hanno dato corso ad una rissa costituendo due distinte e contrapposte fazioni, durante la quale si sono colpiti reciprocamente con calci e pugni. Inoltre durante la rissa, un ragazzo 21enne di origini romene, ha prelevato dall’interno della propria autovettura un attrezzo metallico ginnico, una “molla” passandolo al suo conoscente 19enne di Barga che lo ha impugnato, secondo l’accusa, e utilizzato per recare offesa nei confronti dei contendenti partecipanti alla rissa. Al termine nessun giovane ha riportato lesioni tali da farsi refertare dai sanitari del pronto Soccorso al quale non si è rivolto neppure l’automobilista intervenuto che non ha inteso neanche presentare denuncia querela per le percosse ricevute.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.