Quantcast

Denunciati due dei tre autori del raid alla polisportiva di S. Anna

Sono stati ripresi dalle telecamere di via Matteotti dopo il raid

Sono stati individuati grazie alle telecamere di videosorveglianza della zona i due presunti autori del raid al centro sportivo della polisportiva Sant’Anna, messo a segno nella notte dell’8 maggio scorso. Si tratta di due giovani di 21 e 29 anni, di origini sinti, già noti alle forze dell’ordine, cui gli investigatori della squadra mobile di Lucca sono riusciti ad attribuire il furto.

La sgradita visita dei ladri era stata scoperta al mattino dal presidente della polisportiva. Nella notte i ladri si erano introdotti nei locali forzando la recinzione metallica e le porte delle stanze adibite a bar e spogliati, danneggiando anche alcuni attrezzi ed elettrodomestici. Era stato trafugato un decespugliatore a scoppio, un bene il cui valore è di gran lunga inferiore al danno provocato all’immobile e ai suoi arredi.

Le indagini non sono state semplici perché la struttura è priva di telecamere di videosorveglianza ma gli agenti della mobile hanno esaminato i video delle telecamere che si trovano in via Matteotti e che hanno immortalato i due mentre portavano via il decespugliatore. Con loro c’era una terza persona il cui volto, parzialmente coperto da un albero, non è stato riconosciuto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.