Quantcast

Ospedale San Luca, la terapia intensiva è Covid free

Restano per le emergenze due camere isolate presenti all’interno della struttura

Un altro grande risultato nella lotta al coronavirus in provincia di Lucca. L’ospedale San Luca oggi (16 giugno) non ha ricoverati in terapia intensiva causa Covid. E i pazienti contagiati in corsia al momento restano solo 8, tre in meno rispetto a ieri.

Se nei prossimi giorni non ci saranno problematiche particolari, il reparto intensivo dedicato ai pazienti affetti da coronavirus è quindi pronto a riaprire – dopo un’attenta opera di sanificazione – come rianimazione no-Covid.

Si resterà comunque pronti ad eventuali nuovi ricoveri Covid, inizialmente in due camere isolate presenti all’interno della struttura, nel caso di ripresa, non auspicabile ma possibile, dei contagi.

“L’ospedale di Lucca – ribadisce la direttrice sanitaria del San Luca e coordinatrice della rete ospedaliera Michela Maielli – in questo anno e mezzo è stato tra quelli più interessati dall’emergenza coronavirus ma, grazie ad un grande lavoro di squadra di vari settori e professionisti, dell’ospedale e del territorio, abbiamo fornito una risposta adeguata alle necessità dei cittadini. Dobbiamo mantenere la guardia alta ma la chiusura della terapia intensiva dedicata al Covid è un segnale che ci fa ben sperare”.

Buona anche la situazione all’ospedale Versilia: 13 i ricoverati (-1) di cui uno in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.