Quantcast

Deroghe per la musica, off limits la zona di corso Garibaldi

Approvato il piano che consentirà lo svolgimento delle manifestazioni comprese nel cartellone Vivi Lucca

La giunta comunale nella seduta di ieri (24 giugno) ha approvato l’atto di indirizzo relativo alle autorizzazioni in deroga acustica per l’anno 2021. Si tratta di un documento redatto ogni anno per gestire secondo la legge gli eventi che abbiano un impatto acustico particolare per un totale massimo di 20 giorni così come previsto dalla normativa vigente.

L’atto di indirizzo individua l’area del centro storico a cui si applica il provvedimento. I confini sono individuati da via della Cavallerizza, piazza San Frediano (inclusa), via San Frediano, via Cesare Battisti, via San Giorgio, via degli Asili, piazza della Misericordia, via Santa Giustina, piazza San Matteo, piazza del Palazzo Dipinto, via Burlamacchi, lato nord-est di piazza San Romano, Cortile degli Svizzeri, via del Sasso (esclusa), via San Girolamo (esclusa), corso Garibaldi (escluso) fino all’incrocio con via della Dogana – via del Giglio, via della Polveriera (esclusa) fino a via della Caserma, via Carrara, baluardo Santa Maria (incluso), via del Molinetto, piazza del Duomo e Altelminelli (incluse), via delle trombe, piazza Bernardini (inclusa), via del Suffragio, via Fatinelli, via e piazza del carmine (inclusa), via Santa Zita, piazza dell’Anfiteatro (inclusa).

In questa area potranno essere rilasciate autorizzazioni in deroga acustica esclusivamente alle manifestazioni del calendario Vivi Lucca 2021; non saranno concesse altre autorizzazioni in deroga a soggetti privati almeno fino all’avvenuta esecuzione dei principali eventi programmati nel calendario.

Per tutto il 2021 invece non verranno rilasciate autorizzazioni in deroga per la zona individuata da via della Caserma (inclusa), via della Polveriera (inclusa), via della Dogana, Corso Garibaldi (dall’incrocio di via della Dogana a quello con via della Caserma), via San Girolamo e via del Sasso, via Vittorio Veneto (dall’incrocio con via del Sasso a quello con via della Polveriera). La limitazione assoluta in questa area è stata determinata dall’accertamento di Arpat del superamento dei valori assoluti di immissione nel settembre 2020.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.